La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra – Recensione

L'OMBRA DELLA GUERRA:  LE AVVENTURE DELLA TERRA DI MEZZO TORNANO CON QUESTO NUOVO CAPITOLO

L’Ombra della Guerra è il seguito di uno dei giochi più importanti del 2014, Shadow of Mordor, uscito sia su current gen che su old gen. Una delle meccaniche che ha contraddistinto il primo capitolo è che fu uno dei primi titoli dedicati al Signore degli Anelli basato sul sistema open-world + Nemesis System (che al tempo fu proprio una rivelazione), quindi i ragazzi di Monolith non hanno perso tempo e in tre anni hanno sfornato L’Ombra della Guerra.

In questo capitolo vediamo Talion e Celebrimbor intenti a forgiare una copia dell’unico anello, ed una Shelob trasformata in umana che se ne impossessa, avendo accesso ad un potere immenso, di cui poco dopo si libererà di sua spontanea volontà. La narrativa non è sicuramente la parte meglio realizzata del titolo, purtroppo abbiamo momenti abbastanza vuoti e che in alcuni casi smorzano un po il gameplay stesso, sono ovviamente numerosissime le citazioni ai vari libri di Talkien, tra l’altro in questo capitolo vivremo anche dei momenti inediti mai mostrati in nessun videogioco/film del brand, ma solo raccontati nei vari libri.

Sono diverse le novità aggiunte in questo capitolo, il gameplay è stato perfezionato rendendolo davvero eccellente. Come il predecessore, anche qui abbiamo il classico sistema Free Flow migliorato anche grazie alle nuove abilità di Talion che rende anche il tutto più fluido e spettacolare. Aprendo il menù è possibile selezionare l’obiettivo da perseguire, che sia una semplice missione in cui uccidere un capitano, o qualcosa di più difficile, in ogni caso prima di raggiungere il vostro obiettivo verrete sicuramente fermati da qualche orco che vorrà uccidervi o peggio ancora da un intero esercito capitanato da un orco ancora più forte, insomma c’è ne davvero per tutti e sicuramente le cose da fare non mancheranno mai. Ne L’Ombra della Guerra, Talion potrà essere potenziato con il classico ramo delle abilità dove ogni potenziamento di base ha anche delle aggiunte che lo modificano ulteriormente così ogni giocatore può quindi scegliere lo stile di gioco che preferisce e approfondirlo come meglio crede, ma la novità più importante è l’aggiunta del loot dai nemici, meglio ancora dai capitani: difatti Talion uccidendo un capitano riceverà un pezzo di armatura o un arma che va da comune, rara e leggendaria e ogni arma ha a disposizione diversi slot per le gemme che la potenziano.

Arrivati al secondo atto di gioco sarà possibile cominciare a costruire il proprio esercito. È possibile vagare per la mappa combattendo e reclutando capitani, che aiuteranno poi a difendere e assaltare le fortezze, e qua entra in gioco il sistema Nemesis che fa davvero un ottimo lavoro permettendo di reclutare orchi con armi, abilità e caratteristiche uniche. Anche in questo capitolo se verrete uccisi per mano di un orco, questo si potenzierà diventando un rivale ancor più temibile contro il quale vorrete cercare vendetta. Con questo capitolo sono state aggiunte le microtransazioni, se ne parla da giorni e hanno creato molto scompiglio, ma la cosa che abbiamo da dire a riguardo è che NON sono assolutamente obbligatorie per finire il gioco, sono presenti per acquistare dei crediti in-game per acquistare a nostra volta dei box con dentro equipaggiamento e orchi per il nostro esercito (sono acquistabili anche senza questa valuta ma ovviamente ci si metterà di più per guadagnare denaro da spendere). Abbiamo riscontrato diversi problemi tecnici durante la nostra prova: pop-up di oggetti, cali di frame-rate e qualche bug di troppo, ma ovviamente con un mondo di gioco così vasto diciamo che è accettabile avere qualche problemino del genere.

CONCLUSIONI: In conclusione possiamo dire che La Terra di Mezzo: L'ombra della guerra è davvero un buon gioco sotto tutti i punti di vista, e sopratutto con le diverse migliorie applicate rispetto al predecessore rende il tutto meno noioso e ripetitivo lasciando al giocatore molta libertà di gioco. Le microtransazioni sono sempre mal viste, ma per fortuna occupano una parte minima e sopratutto NON obbligatoria del gioco.

VOTO FINALE: 7

SCHEDA GIOCO

  • DATA RILASCIO: 10.10.2017
  • GENERE: Action RPG
  • SVILUPPATORE: Monolith Productions
  • PUBLISHER: Warner Bros. Interactive
  • PIATTAFORME: Playstation 4, Xbox One, PC 
ULTIME NEWS






Tag:, , , ,

Lascia un commento