Huawei Nova 9SE recensione: Promosso o Bocciato?

Uno smartphone buono ma con qualche problema

15 Apr 2022

Huawei è tornata all’interno del mercato Mobile più forte di prima dopo la crisi dovuta al Ban ricevuto negli stati uniti. Dopo un ottimo P50 Pro nella fascia Top e il Nova 9 per la fascia medio alta, l’azienda cinese propone un ulteriore smartphone che a €349,90 può avere il suo senso, parliamo di Huawei Nova 9SE.

Huawei Nova 9SE: Unboxing

la confezione di Huawei Nova 9SE è abbastanza ricca per la fascia di prezzo, all’interno troviamo: lo Smartphone, una cover in silicone trasparente, l’alimentatore da 66W e il Cavo USB-USB Type C. Non sono presenti le cuffie (ma per quello ne parleremo più avanti), e il cavo non è doppio USB-C dal momento che l’alimentatore dello Smartphone ha un ingresso standard essendo la ricarica a 66W “proprietaria”.

Design, Hardware e prestazioni

La parte frontale di Huawei Nova 9SE si presenta con un display da 6,78” LCD, mi sarei aspettato un display Amoled come i concorrenti , piatto, con supporto alla gamma di colori P3 e refresh rate a 90Hz e touch sampling a 270Hz. Al centro del display troviamo anche il singolo foro che contiene la Fotocamera frontale da 16MP Grandangolare. Il design dello smartphone non passa inosservato per buoni motivi, visto che è un qualcosa di diverso rispetto alla concorrenza, e ha uno spessore di soli 7,94 mm con un vetro posteriore 3D per un effetto lucido. Sempre nella parte posteriore troviamo il modulo fotocamera che l’azienda ha denominato Star Orbit Ring è composto da una fotocamera principale da 108MP con apertura f/1.9, un obiettivo ultra-grandangolare da 8MP, un obiettivo Bokeh da 2MP e un obiettivo macro da 2MP.

Tornando alla parte frontale, nel lato superiore troviamo uno dei microfoni e il carrellino per inserire due schede SIM mentre nella parte inferiore abbiamo l’altro microfono, l’altoparlante e la porta USB-C. Il lato sinistro del dispositivo è pulito mentre sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione e spegnimento contenente un buon lettore di impronte digitali affidabile e veloce.

Sotto la scocca troviamo lo Snapdragon 680 4G accompagnato da 8Gb di Memoria RAM e 128Gb di memoria interna, una soluzione da medio di gamma che garantisce prestazioni buone ma non eccelse. Difatti il processore non regala prestazioni eccellenti nemmeno nei contesti come la scrittura di un messaggio su Telegram che risulta lenta e quasi scattosa. Questa situazione si ha in qualunque applicazione che sia slegata dalla EMUI 12. Ovviamente anche i pochi giochi a disposizione in App Gallery non regaleranno delle gioie. Ho tentato di risolvere con la modalità prestazioni ma nulla è cambiato.

Le prestazioni non sono così disastrose come può sembrare: In ambiti diversi da quelli descritti sopra, come usare YouTube Vanced, le Mail o la navigazione Web, lo smartphone non ha un singolo rallentamento. La sensazione è che il processore, nonostante non scaldi letteralmente mai, vada in throttling non appena si spinge l’acceleratore. E qui forse si poteva scegliere una piattaforma Hardware e delle memorie più recenti, ma per il prezzo a cui è proposto va più che bene.

EMUI ma niente Harmony OS ed una buona batteria

Il cavallo di battaglia di Huawei dopo il Ban è sempre stato l’arrivo di Harmony OS come sostituto di Android, ma qui abbiamo ancora la EMUI 12 e le patch di sicurezza aggiornate a Febbraio 2022. Come sapete all’interno di Harmony OS o EMUI sono assenti i GMS in favore degli HMS proprietari dell’azienda. Ma tutto questo cosa significa? Scordatevi il Play Store, YouTube, Gmail e Maps. Alcuni di questi saranno accessibili attraverso le Web app ma non sarà possibile usare l’account Google sul dispositivo. In loro sostituzione è possibile usare YouTube Vanced e le app di Petal come Petal Maps o Petal Search che a dirla tutta, funzionano anche molto meglio rispetto alle app di Google e contengono anche funzioni più interessanti.

Scorrendo in basso a sinistra sulla Home si accederà al pannello delle notifiche, mentre da destra si accederà ai Quick Toggle.

Nella EMUI 12 non ci sono molte feature esclusive di Huawei, l’interfaccia è la classica che abbiamo imparato a conoscere. Il software è fluido e reattivo, a differenza di quanto succede nelle app, e le uniche personalizzazioni le troviamo in alcune gesture con la nocca e nelle registrazioni video.

Per scaricare le applicazioni sarà necessario utilizzare App Gallery, che ci permetterà di scaricare e aggiornare direttamente da questo Store anche le applicazioni che non sono disponibili in App Gallery ma disponibili tramite APK. Purtroppo senza servizi Google si può dire addio alla maggior parte dei giochi di successo come Call Of Duty Mobile, che anche se installati tramite APK non saranno accessibili vista l’assenza dei GMS.

L’assenza di Google da Huawei Nova 9SE ha i suoi lati positivi, ovvero la durata della batteria. Con questo smartphone riuscirete ad arrivare a sera anche nelle giornate più impegnative senza problemi, e visto anche che non tutti i giochi sono accessibili, qualunque tipo di utilizzo garantirà almeno una giornata intera di uso anche stress. Sono presenti via Software alcuni accorgimenti sulla ricarica, che permettono di avere la batteria al 100% ma con una ricarica effettiva poco inferiore. Il dialer di sistema è buono ma non permette di registrare la telefonata.

Comparto foto, video e audio

Passiamo al comparto multimediale di Huawei Nova 9SE. Come detto poco sopra il blocco delle fotocamere è composto da un obbiettivo da 108MP con apertura f/1.9, un obiettivo ultra-grandangolare da 8MP, un obiettivo Bokeh da 2MP e un obiettivo macro da 2MP. Le foto vengono bene per il prezzo a cui è proposto lo smartphone. Nelle foto scattate si può notare una resa dei colori molto fedele, capace di fare da concorrente a quasi tutti gli smartphone sul mercato. Anche le foto in notturna vengono molto buone, a condizione però di tenere lo smartphone fermo. Una pecca nel comparto fotografico sono gli scatti effettuati con la camera Macro, che risultano pieni di rumore e di qualità non molto alta.

Huawei Nova 9SE è uno smartphone pensato per chi realizza video, ed infatti c’è una modalità dual View che permette di registrare video in simultanea con la camera anteriore e quella posteriore per poi condividere i filmati sulle maggiori piattaforme di social network. Purtroppo i video possono essere registrati solo in 1080p a 30FPS, il frame è bloccato a quegli FPS e non è possibile modificare questi settaggi.

L’audio è mono ed esce solo dallo speaker inferiore, nonostante sia mono il volume è molto alto e completo. Non male per uno smartphone medio di gamma.

Huawei Nova 9SE: Conclusioni e dove comprare

Huawei Nova 9SE è uno smartphone abbastanza completo che riesce a completare bene o male qualsiasi compito gli si chieda anche se con qualche compromesso sulle prestazioni. Lo smartphone di Huawei è disponibile sullo store ufficiale dell’azienda cinese ad un prezzo di € 349,90 con in omaggio le HUAWEI FreeBuds 4i

CONCLUSIONI: Huawei Nova 9SE è uno smartphone concreto? Certamente, ma ha alcuni difetti che mi fanno preferire altro. Nonostante la piattaforma Snapdragon, il Device non riesce ad eccellere a livello di prestazioni. La mancanza dei servizi Google all'interno del Software poi è un arma a doppio taglio, da un lato garantisce una buona autonomia ma dall'altro il Software non permette ancora di sopperire in tutto nonostante le ottime app di Petal. Promosso ma bisogna lavorarci sopra con futuri aggiornamenti.

VOTO FINALE: 7.5

  • Buona durata della batteria
  • Prezzo adeguato
  • Buon comparto audio
  • Comparto fotografico buono per un medio gamma 
  • Display LCD
  • Software ancora da migliorare
  • Prestazioni non all’altezza dei concorrenti sulla stessa fascia 
SCHEDA PRODOTTO

  • TIPOLOGIA: Smartphone
  • MODELLO: Huawei Nova 9SE
  • PRODUTTORE: Huawei
  • PREZZO: € 349,90
ULTIME NEWS






Lascia un commento