MANGA TOP 5: IL PEGGIO DEL PEGGIO – N-files

NON TUTTI I MANGA ESCONO COL BUCO : ECCO 5 ORRIBILI ESEMPI! 

Davide Fia 9 Dic 2016

Sto per deludere molti fan del Giappone: non tutto quello che viene stampato e pubblicato merita di “vivere”. Alcune opere partorite da menti, probabilmente, malate e distorte sarebbe stato meglio se fossero state stroncate da subito! La realtà è diversa, purtroppo molte opere, che definire “opere” è un insulto all’evoluzione artistica dell’essere umano, fanno veramente c….e. Ci sono molti fattori che condizionano la buona riuscita di un manga: i disegni, la trama, la caratterizzazione dei personaggi, la collocazione temporale, la meticolosità nel gestire l’ambiente, gli intrecci “tramistici” e mille altre cose. A volte ne basta solo una fatta veramente male, per rovinare per sempre un fumetto. In questa Top 5 parliamo di manga fatti male, anche per uno solo dei motivi sopra elencati, ripeto MANGA non anime. Quindi se vi basate solo su ciò che avete visto in streaming o in TV, andatevi a leggere il fumetto corrispondente, altrimenti non potete capire il perchè alcuni titoli siano finiti qui.


5 – ATTACK ON TITAN

Sono pronto ad essere insultato! Il problema di questo manga è uno: il mio cane con una matita fra i denti, lo avrebbe disegnato meglio!! Ragazzi parliamoci chiaro, la trama è WOOOOW, è ambientato benissimo e ha dei personaggi interessanti, ma tutto questo lo puoi dire dopo che hai visto l’anime. Se non fosse stato per la produzione dell’anime, questo manga sarebbe caduto in disgrazia, a causa di un poco talentuoso Isayama. Le tavole sono sporche e incomprensibili, le vignette messe assolutamente a caso, in scene difficili da seguire, per non parlare del caos che si crea quando vengono introdotte le linee cinetiche nelle vignette. Insomma Isayama deve ringraziare l’animazione grafica, che ha permesso alla sua deformità di diventare un must to see!


4 – HIGH SCHOOL OF THE DEAD

Tette, tette, tette, tette, culi, culi, tette, culi, tette, tette, tette, armi tra le tette…ed ecco a voi la trama di questo manga!! No non è uno scherzo, il manga non ha una storia salda per un semplice motivo: le tette hanno preso il sopravvento. Era stato annunciato come uno splatter erotico, che si confrontava col tema dell’apocallise zombie, immettendo tra i sopravvissuti delle formose studentesse e/o sacerdotesse con tette enormi e culi in bella vista. Solitamente questi titoli molto “ecchi”, sono dei successi, poiché una bella o mediocre trama accompagnata da tette (sarà probabilmente la keyword del pezzo) ha sempre fatto presa sul pubblico. High School of the Dead non ci da neanche una trama mediocre, ma si concentra solo ed esclusivamente sul lato tette! Risultato? Personaggi maniaci che si fanno cose (che non posso citare) con le armi e tette grosse come una palla medica. Un anime godibile (anche se più che ecchi risulta da maniaci) ma un manga illeggibile.


3 – SANKAREA

Una ragazza trasformata in zombie (perchè?), un liceale che ha come sogno nel cassetto di fidanzarsi con una zombie (wtf!?). Questa è la trama, ritengo sia sufficiente a definire porcheria o monnezza questo manga. Una zombie che si nutre di ortensia e che vuole vivere con un umano…ma perchè!?!? Quale è il tuo problema Mitsuru Hattori!? Già l’incipit non ha senso, la trama fa ampliamente schifo, priva di colpi di scena e di qualsiasi spessore…prendi almeno uno bravo a disegnare! Bocciato.


2 – SAMURAI DEEPER KYO

Oh my God! Questa top 5 mi causerà l’emicrania. Per chi non lo conosce Kyo è un manga che parla di guerrieri samurai nel periodo edo, vorrebbe essere una sorta di manga storico, con elementi sovrannaturali. Il problema qual’è? Non becca un fatto storico manco per sbaglio, confonde luoghi e personaggi. La trama è 0, combattono e basta! Gli scontri sono l’unico fulcro del manga, non si approfondisce nulla di quello che viene rivelato, nessuno spessore sui personaggi, nessun background spiegato o minimamente approfondito. Voi direte: ma allora i combattimenti saranno fighissimi!? Mi spiace deludervi ma no, alcuni samurai hanno tecniche così stupidamente sbilanciate, che elimineranno con una singola spadata, uno o più avversari. L’elemento sovrannaturale non è nemmeno troppo bello, i riferimenti alla demonologia giapponese sono pochi e confusi, insomma una schifezza.


1 – HETALIA AXIS POWERS

Ok mi viene un esaurimento nervoso! Questa è la cosa più idiota, sbagliata e marcia che una persona potesse pensare. Un tentativo di far riflettere i lettori, al quanto grottesco e pietoso. Praticamente ogni nazione è identificata con un personaggio che avrà caratteristiche tipiche di quella nazione, secondo canoni generici e stereotipati (ma non si spiega perchè il giappone non compaia per la merda che è…ok) scegliendo come ambientazione la seconda guerra mondiale, per far intrecciare i personaggi secondo quello che è stata la storia. Apparte che ridicolizza un periodo storico, che di ridicolo non ha avuto nulla, distrugge tutto quello per cui i vari paesi si sono battuti e fa risaltare cose che a livello storico non sono mai esistite. Un manga idiota, pretestuoso e di cui il mondo non aveva bisogno. Credo anche di poterlo definire irrispettoso, verso i popoli che hanno sofferto di più il periodo della guerra!


Volevo cambiare un po’ il trend per queste manga top5 portandovi, non solo le cose più belle o che mi hanno divertito di più, ma provando ad affrontare anche delle vere e proprie perle di bruttume e sfacelo. Spero che vi sia piaciuta anche questa, nei commenti ditemi se siete o meno d’accordo e quali sono i vostri manga più brutti in assoluto.#staytuned

Tag:, ,

un commento

  1. Sehun ッ ha detto:

    mi permetto di fare un commento negativo riguardo la tua critica su Hetalia; purtroppo gli altri anime non li conosco, dunque non mi permetto di mettere parola.
    Iniziamo col dire che Hetalia è una parodia di tutte le nazioni, dunque è normale che vi siano stereotipi di qualsiasi tipo. Dopo questa piccola introduzione, continuo.
    “Ma non si spiega perché il Giappone non compaia per la merda che è… ok” — il giappone viene rappresentato come quel paese chiuso e timido, ridicolizzando anche i vari anime mecha. È normale che non abbia fatto vedere anche i lati più negativi ed oscuri: questa scelta, inoltre, si espande anche nelle altre Nazioni.
    — non sono mostrati ebrei che vengono torturati. (Germania)
    — non sono mostrate associazioni a delinquere (Italia, Fascismo)
    — non sono citate le torture a dir poco atroci della Cina. (Una tortura consisteva nel togliere pezzi di carne alle persone, naturalmente vive e coscienti)
    — non sono citate le bombe americane sul Giappone.
    E potrei andare avanti.
    Dunque possiamo dire che sono mostrati solamente gli stereotipi più simpatici e/o bizzarri delle nazioni.
    La scelta della seconda guerra mondiale, da quel che si può dedurre dopo un sano ragionamento, è basata su una sdrammatizzazione del periodo stesso, e sia chiaro, è ben diverso dal solito Black Humor.
    Il commento fatto su Hetalia, purtroppo, SEMBRA uscito da un patriottico ben convinto.
    Detto ciò,
    Cordiali saluti.

Lascia un commento