Hanshin – La Dea dimezzata: recensione

12 nuovi racconti per la Moto Hagio Collection

Luca Malagnini 2 Feb 2021

Oggi vi parlerò di Hanshin – La Dea dimezzata, opera pubblicata da J-Pop al prezzo di copertina di 15,00 € che racchiude al suo interno 12 storie auto-conclusive scritte e disegnate da Moto Hagio. Questo nuovo volume che va ad ad aggiungersi alla collection della casa editrice relativa all’autrice, riporta dunque delle storie scritte tra il 1975 e il 1990 e vede il titolo del primo racconto essere lo stesso del nuovo volume. Dopo Hanshin – La Dea Dimezzata troviamo dunque in ordine: La bambina iguana, Imitando gli angeli, La medicina per andare a scuola, Sole pomeridiano, Il falso re, La serra, Marine, Catharsis, Il bambino torna a casa, Lo yujata cucito da Sayo ed infine L’amico K.

Hanshin – La Dea dimezzata

Questa storia, che da il nome alla raccolta, racconta di due sorelle siamesi, Yucy e Yudy, la prima riconosciuta per la sua bellezza ma poco intelligente, la seconda al contrario, è molto sveglia ma di un’estetica peggiore. Tutta la trama si svilupperà attorno ad un rapporto di amore e odio che dovrà sopportare Yudi, la quale non si aspetta minimamente che la sua vita, a causa di ciò, cambierà.

La bambina iguana

Questa storia racconta di Rika, una ragazza che agli occhi della madre appare come un’iguana con caratteristiche umane. A causa di ciò la protagonista svilupperà dei complessi che la tormenteranno durante l’adolescenza, in quanto la madre avrà delle difficoltà nell’amare la figlia.

Imitando gli angeli

Tsugiko è un adolescente che ha tentato il suicidio. Si apre proprio con questo evento il terzo racconto della raccolta, dove ancora una volta l’autrice presenta una tematica molto importante e altrettanto delicata. Dopo aver tentato di togliersi la vita la ragazza verrà aiutata da Shiro Oda, insegnante di biologia nella sua classe. Nascerà così un rapporto che porterà a tante nuove scoperte, specialmente riguardanti la protagonista.

La medicina per andare a scuola

La vicenda gira attorno a Katsumi, un ragazzo che all’improvviso vede attorno a sé persone con la testa sostituita da oggetti di ogni tipo, a eccezione di Nakagawa, una compagna che gli offrirà una medicina che lo aiuterà in particolare nello studio. Nonostante sembri andare tutto per il meglio il protagonista dovrà affrontare qualche problema e avversità nel corso della storia.

Sole pomeridiano

Questa storia racconta di Shoko, una moglie e una maglie che andrà incontro alle difficoltà relative al matrimonio quando dopo 6 anni si renderà conto che i due coniugi non si conoscono realmente. La situazione, già difficile di per sé, si complicherà ancor di più quando la donna incontrerà qualcuno ad un corso di cucina.

Il falso re

Il protagonista di questa storia è un viaggiatore, il quale incontra un viandante cieco che si presenta come il re di Valoo Faloo. Egli afferma è stato privato del potere ed è stato mutilato per poi venire esiliato come punizione per tutte le cattive azioni commesse. Una storia avvolta nel mistero di cui non si aspetta altro di capire come finirà una volta iniziata.

La serra

La vicenda riguarda la storia di due fratelli, Lange e Jose. I due ragazzi passeranno l’estate in una residenza i campagna durante il viaggio di nozze dei genitori, non consapevoli però che nella serra della casa li aspetta una spaventosa sorpresa.

Marine

Questa storia racconta invece di Abe, un giovane di origini modeste. Il nome di questo racconto deriva da colei di cui il protagonista si innamora perdutamente e che cercherà di soddisfare in ogni modo per riuscire a sposarla. Nel corso degli anni Abe raggiungerà diversi successi, specialmente in ambito sportivo, ma scoprirà che Marine è già promessa sposa di un altro uomo.

Catharsis

Il protagonista di questo racconto è Yuji, un giovane oppresso dalle volontà dei genitori, i quali vorrebbero che frequentasse un’università prestigiosa. Il ragazzo però sente su di sé il peso della pressione e spesso si troverà a dover scappare da casa per trovare la pace di cui ha estremo bisogno.

Il bambino torna a casa

Hide è un adolescente che si sente in colpa per la morte del fratellino Yu. Le vicende sono strettamente collegate a questo tragico evento che tormenterà il protagonista, spingendolo a vedere lo spirito del fratello in continuazione.

Lo yukata cucito da Sayo

La storia ruota attorno a Sayo, una ragazza che decide cucire il proprio yukata, rievocando vecchi ricordi legati alla madre, che però è scomparsa ormai da un po’ di tempo.

L’amico K

L’ultimo racconto della raccolta parla di uno studente delle medie, che durante il corso della storia ripercorre e ricorda la rivalità maturata con un compagno di classe che risultava essere più bravo di lui.

Grazie a questa bellissima raccolta possiamo osservare quanto l’autrice sia in grado di spaziare nei generi e di variare nei suoi racconti. Un’abilità pazzesca, la quale permette a Moto Hagio di trasmettere emozioni importanti e di trattare tematiche profonde. Queste storie brevi sono assolutamente da leggere e da apprezzare vignetta per vignetta, inoltre sono accessibili ad un pubblico che può svariare nell’età grazie anche a racconti misteriosi e imprevedibili. L’attualità di queste storie brevi inoltre è estremamente riscontrabile, nonostante siano passati ormai una trentina di anni dalla loro pubblicazione infatti, le tematiche trattate sono tutt’oggi riscontrabili nella società moderna. Proprio questo è un importantissimo punto di forza della raccolta, che a maggior ragione andrebbe letta, poiché non invecchia mai nonostante lo scorrere del tempo. Tematiche davvero importanti profonde e che svariano, appunto, nelle fasce d’età. L’amore e l’odio in Hanshin – La Dea dimezzata, la difficoltà nel mantenere il rapporto coniugale in Sole pomeridiano, l’impossibilità di raggiungere il proprio amore in Marine, sono tutte tematiche che un pubblico adulto, ma volendo anche uno più giovane, può sicuramente comprendere e in cui ci si può rispecchiare. Numerose sono anche le tematiche tipiche dell’età adolescenziale, specialmente al giorno d’oggi. La scarsa autostima tipica di un/a giovane in crescita in La bambina iguana, il tema del suicidio in Imitando gli angeli, il raggiungimento obiettivi importanti tramite delle scappatoie, ma con poi delle conseguenze, in La medicina per andare a scuola, la pressione dovuta alle aspettative dei genitori esigenti in Catharsis. Sono tutte tematiche che si possono identificare in determinate fasce d’età, ma la loro versatilità fa si che questi grandi racconti siano apprezzabili da chiunque a prescindere dalla data di nascita. Inoltre Moto Hagio non basa ogni racconto su tematiche forti, spazia anche nei generi passando da Il falso re caratterizzato per i suoi ambienti fantastici e l’alone di mistero che avvolge il racconto, fino a La serra, racconto che si orienta più verso un horror grazie alla presenza di spiriti in una grande residenza. Per ultimo, ma non per importanza, va sottolineato anche il tema del ricordo. Nelle ultime due storie infatti questa tematica è presentata dall’autrice, non si riflette spesso sull’importanza dei ricordi né, tantomeno, sull’importanza di ciò che si sta vivendo. Lo sottolinea nella storia intitolata Lo yukata cucito da Sayo dove la ragazza ricorda la madre scomparsa con cui spesso cuciva quando era ancora in vita. Nell’opera intitolata invece L’amico K sono sempre presenti i ricordi, in questo caso ci si sofferma sempre su un rapporto che non c’è più, ma in questo caso tra due compagni di classi che erano strettamente legati da una forte rivalità. Grazie a tutte queste caratteristiche la raccolta proposta da J-Pop è un capolavoro da leggere per poter anche fare importanti riflessioni su diversi argomenti, inoltre farà una bellissima figura sui vostri scaffali.

CONCLUSIONI: Tutte le caratteristiche sopracitate di questa ottima raccolta proposta da J-Pop la rendono un capolavoro da leggere, grazie soprattutto alle sue tematiche attuali, anche se i disegni risultano visibilmente caratteristici di uno stile datato (ma pur sempre apprezzabili) la lettura di queste storie può essere importante per chiunque, nonché fonte di ispirazione e da cui imparare, magari, qualcosa su determinati eventi della vita che spesso non prendiamo in considerazione.

VOTO FINALE: 8

SCHEDA FUMETTO

  • DATA RILASCIO: 27/02/2021
  • SOGGETTO: Moto Hagio
  • SCENEGGIATURA: Moto Hagio
  • DISEGNI: Moto Hagio
  • COLORI: Bianco e nero
  • CASA EDITRICE: J-Pop
ULTIME NEWS






Lascia un commento