Pickwick porta in libreria le riedizioni di 10 grandi classici

10 classici in edizione tascabile

14 Mag 2021

Pickwick porta in libreria le riedizioni di 10 grandi classici

il 2020 è stato ormai consegnato agli archivi, ma sfortunatamente ne portiamo ancora gli straschici e le conseguenze per cui non tutti possono ancora essere liberi di tornare alla normalità: A cercare di alleggerire la situazione ci pensa Pickwick che porta in Libreria una riedizione di 10 grandi classici in formato tascabile, già disponibili a partire dallo scorso Martedì.

Pickwick presenta: Le affinità elettive

Le affinità elettive è il quarto romanzo di Johann Wolfgang von Goethe, pubblicato nel 1809, il primo dei 10 dell’iniziativa Pickwick. Il titolo deriva dall’affinità chimica, proprietà degli elementi chimici che descrive la tendenza di alcuni di essi a legarsi con alcune sostanze a scapito di altre.
Il libro inizia raccontando la tranquilla vita di Edoardo e Carlotta. I due avevano vissuto il loro amore in giovane età, ma le loro famiglie avevano piani diversi per il futuro: Edoardo fu indotto dal padre a sposare una donna ricca e anziana e anche Carlotta fu data in sposa ad un altro uomo, benestante, dal quale ebbe anche una figlia, Luciana. Rimasto vedovo, Edoardo parte per un viaggio attorno al mondo durato anni, in compagnia di un vecchio amico, il Capitano. Al suo ritorno, i due si rincontrano; essendo entrambi vedovi, la fiamma tra loro si riaccende. Essi si sposano e dedicano la loro pacata esistenza alla cura della loro tenuta, circondata da un grande parco.

Pickwick presenta: Cime Tempestose

Cime tempestose è l’unico romanzo di Emily Brontë, scritto fra l’ottobre 1845 e il giugno 1846. Venne pubblicato per la prima volta nel 1847, sotto lo pseudonimo di Ellis Bell, mentre una seconda edizione postuma fu curata da sua sorella Charlotte nel 1850
Il romanzo di Emily Brontë parla dell’amore di Heathcliff per Catherine, e della loro passione che si rivelerà distruttiva. Il tema centrale del libro è difatti l’effetto distruttivo che il senso di gelosia e lo spirito di vendetta possono avere sugli individui. La storia utilizza la struttura di un lungo racconto.

Madame Bovary

Mœurs de province, abbreviato normalmente in Madame Bovary, è uno dei romanzi più importanti di Gustave Flaubert, pubblicato dapprima a puntate sul giornale «La Revue de Paris» tra il 1 ottobre e il 15 dicembre 1856. 
Un ufficiale sanitario, Charles Bovary, dopo aver studiato medicina durante la giovinezza, sposa una donna più grande di lui, Héloïse Dubuc, che però muore prematuramente. Rimasto vedovo, si risposa con una bella ragazza di campagna, Emma Rouault, impregnata di desideri di lusso e romanticherie, vagheggiamenti che le provengono dalla lettura di romanzi. Charles viene da famiglia benestante ed è un uomo perbene, ma è anche noioso e maldestro. Egli dispensa ogni tipo di delicatezza alla giovane moglie, la quale però, nonostante non lo dimostri, comincia ad avere sempre più a noia la sua monotona vita matrimoniale, molto diversa da quella che si era immaginata leggendo romanzi romantici.

Le Notti Bianche

Un’altro romanzo dell’iniziativa di Pickwitck è “Le Notti Bianche“, un racconto giovanile di Fëdor Dostoevskij, pubblicato per la prima volta nel 1848, sulla rivista Otečestvennye zapiski, n. 12. L’opera prende il nome dal periodo dell’anno noto col nome di notti bianche, in cui nella Russia del nord, inclusa la zona di San Pietroburgo, il sole tramonta dopo le 22.
Un sognatore, nella magia vagamente inquieta delle nordiche notti bianche, isolato dalla realtà e da qualsiasi rapporto di amicizia, durante una sua passeggiata notturna incontra, sul lungofiume, una ragazza che risveglia in lui il sentimento dell’amore: comincia così la sua “educazione sentimentale”

Questi sono solo alcuni dei libri facenti parte dell’iniziativa di Pickwick, i restanti sono: Louisa May Alcott – Piccole donne; Nathaniel Hawthorne – La lettera scarlatta ; Alexandre Dumas – La signora delle camelie ; Charlotte Bronte – Jane Eyre; Jane Austen – Orgoglio e pregiudizio e Giovanni Verga – Storia di una capinera e altri romanzi


Tag:,

Lascia un commento